IL CAMMINO DEGLI ANIMALI

Una bella attività da fare in casa (o in giardino) che sviluppa molte abilità e fantasia.

Età: dai 3 anni (alcuni animali dai 5 anni).

Utilità: sviluppa competenze motorie, di equilibrio, propriocettive sensoriali e comunicative. 

Svolgimento: in questi giorni di quarantena i vostri bambini sono confinati tra 4 mura. Allora perché non trasportarli nella savana, nel mare, nel bosco, in Australia e persino tra i ghiacci sconfinati dell’Antartide? Com’è possibile tutto ciò? Basta un poco di fantasia. Tutto quello che vi serve è un po’ di spazio (in salotto, in balcone, in camera da letto, in giardino). 

Ora armatevi di fantasia e create l’ambiente adatto: immaginate di essere nella giungla, con liane che pendono da ogni dove, e d’un tratto spunta lei, la regina della giungla: la tigre! Chiedete quindi ai vostri bambini di imitare il cammino della tigre (quattro zampe, cammino elegante, lento,…). Per stimolare gli aspetti comunicativi chiedete loro di produrre il verso della tigre, mentre si muovono nella vostra giungla-salotto.

In seguito il salotto potrà trasformarsi in una savana, nel mare, nei ghiacci dell’Antartide e così via. Vi proponiamo qui di seguito alcune idee di animali da imitare con i rispetitvi movimenti, e poi…Spazio alla fantasia!

Questi sono solo degli esempi, potrete modificarli e aggiungerne degli altri imitando moltissimi animali.

Indicazioni del terapista: il gioco diventa ancora più divertente se si chiede ai bambini di muoversi in tutte le direzioni, come fanno gli animali. Inoltre se ci dovessero essere degli ostacoli (mobili, oggetti sparsi in casa, superfici diverse come tappeto) da superare non ci sono problemi, anzi il gioco diventerà ancora più stimolante. 

Per i bambini più grandi potrete, in aggiunta al verso dell’animale, porre qualche domanda relativa all’animale che si sta imitando: “Dove vive la tigre? Cosa mangia? Quali altri animali abitano insieme a lei? È un mammifero?…”. Insomma scatenate la vostra fantasia. E se siete davvero creativi potrete cercare un sottofondo musicale con i suoni della giungla, della foresta, della savana,…

Lascia un commento

Torna su