PESCA CON LE PINZE

Età: dai 2 anni 

Utilità: Un’attività semplice da realizzare, per allenare la motricità fine e la manipolazione di diversi strumenti 

Materiale

Il materiale necessario per svolgere questa attività è facilmente reperibile in casa.

Innanzitutto dovete cercare quanti più strumenti riuscite a trovare: pinze, pinzette, utensili da cucina, mollette da bucato, … Più ne trovate, meglio è!

Potete poi sbizzarrirvi nella ricerca di palline e piccoli oggetti, che il bambino potrà poi prendere con i vari strumenti che avete trovato: palline di carta, biglie di vetro, batuffoli di ovatta, noci, ghiande, carta da giornale accartocciata

Più gli oggetti trovati saranno diversi tra loro per dimensioni, consistenza e peso, più il bambino potrà sperimentare le sue abilità con vario materiale!

Infine, vi servono alcuni contenitori (scodelle, scatole, bicchieri di plastica, …). Anche in questo caso, cercate dei contenitori di diverse dimensioni, così che la difficoltà dell’esercizio sia variata. 

Svolgimento

Innanzitutto bisogna creare qualche pallina con la carta da giornale: provate ad accartocciare palline di diverse dimensioni, e provate a farlo con una mano sola. Anche accartocciare la carta è un buon allenamento per le nostre dita! 

Sistemate le palline e i piccoli oggetti sul tavolo. Offrite al bambino gli strumenti che avete raccolto e lasciate che sperimenti gli utensili e i materiali. 

Chiedetegli di pescare quante più palline riesce e di mettere il bottino nei contenitori: l’obiettivo è quello si pescarle tutte!

Indicazioni del terapista:

Questa attività è facilmente adattabile all’età e al livello di abilità del bambino. Per i bambini più piccoli si consigliano le pinze più grandi, mentre con i più grandicelli si possono provare anche le pinzette più piccole o le mollette che fanno più resistenza. Con loro, potete anche creare le palline accartocciando la carta da giornale, sia grosse che molto piccole!  

Lascia un commento

Torna su